Era esattamente il 9 Dicembre 2014 quando per mezzo di una conferenza stampa, Omega svelò al mondo che i suoi movimenti sarebbero stati sottoposti a nuovi standard di precisione certificati dall’istituto indipendente METAS (Istituto federale Svizzero di Metrologia), raggiungendo un nuovo traguardo a 120anni di distanza dal primo calibro made in Bienne.

Gli orologi Omega con certificazione METAS da quel giorno non riportano più sul quadrante ‘Officially Certified‘, ad indicare il rispetto dei parametri imposti dal COSC, ma la nuova dicitura “Master Chronometer”.

Un ulteriore salto di qualità in termini di precisione in quanto la deviazione di marcia dovrà essere pari a 0/+5 secondi al giorno.

Il compito di METAS – il cui ufficio tecnico si trova all’interno del building Omega di Bienne – è quello di assicurarsi che tutti i test effettuati sugli orologi Master Chronometer vengano svolti nel massimo rispetto delle procedure e che i risultati siano conformi gli alti standard richiesti.

Qualora un movimento non dovesse rispettare tali requisiti, sarà rimandato in uno specifico punto della produzione per essere corretto o regolato.

Dopo che il movimento ha ottenuto il certificato di cronometro da parte del COSC  inizia il test “MASTER CHRONOMETER” sull’orologio,  condotto da METAS.

Il test, diviso in 8 parti, ricrea le normali condizioni d’uso e verifica l’impermeabilità e la resistenza ai campi magnetici. Vediamo in cosa consiste:

  1. PRECISIONE MEDIA GIORNALIERA DELL’OROLOGIO

Questo test dura 4 giorni e verifica la precisione giornaliera dell’orologio in normali condizioni d’uso. L’orologio viene prima collocato in posizioni e temperature differenti, in seguito esposto ad un campo magnetico pari a 15.000 gauss, poi smagnetizzato e infine testato nuovamente in posizioni e temperature differenti. Per ogni fase viene scattata una fotografia dell’orologio che verrà confrontata dopo 24 ore per verificare la precisione in base all’ora UTC.

2. FUNZIONAMENTO DEL MOVIMENTO APPROVATO DAL COSC DURANTE L’ESPOSIZIONE AD UN CAMPO MAGNETICO DI 15 000 GAUSS

Questo test verifica il solo movimento dell’orologio, collocandolo in due diverse posizioni e sottoponendolo ad un campo magnetico pari a 15.000 gauss. Ogni posizione viene mantenuta per 30 secondi, il funzionamento del movimento sarà udibile mediante l’utilizzo di un microfono.

3. FUNZIONAMENTO DELL’OROLOGIO DURANTE L’ESPOSIZIONE AD UN CAMPO MAGNETICO DI 15.000 GAUSS

Questo test è molto simile al secondo.  Tuttavia anzichè esporre esclusivamente il movimento, tutto l’orologio viene esposto ad un campo magnetico di 15.000 gauss. La verifica del funzionamento avviene sempre tremite supporto audio.

4. DEVIAZIONE DELLA PRECISIONE MEDIA GIORNALIERA DOPO L’ESPOSIZIONE A UN CAMPO MAGNETICO DI 15.000 GAUSS

Questo test misura la deviazione media giornaliera dell’orologio tra il 2° ed il 3° giorno dal primo test. Il risultato mostra la precisione media giornaliera  prima e in seguito all’esposizione ad un campo magnetico di 15.000 gauss.

5. IMPERMEABILITÀ

Durante questo test l’orologio viene immerso in una capsula ad acqua a cui si applica una pressione graduale fino al raggiungimento della profondità stabilita . Per alcuni orologi si raggiungono anche profondità superiori. Con questa modalità si garantisce la corretta verifica dell’orologio per le condizioni subacquee.

6. RISERVA DI CARICA

Questo test verifica la riserva di carica dell’orologio mediante fotografie scattate all’inizio e alla fine della carica prevista. Controllando nuovamente eventuali deviazioni si garantisce che l’orologio funzioni con precisione per il tempo di carica stabilito.

7. SCARTO DI MARCIA CON UNA RISERVA DI CARICA CHE VA DAL 100% AL 33%

Questo test prevede di collocare l’orologio in sei posizioni differenti, come le sei facce di un dado.

L’orologio è piena carica e ogni posizione viene mantenuta per 30 secondi e la precisione media registrata tramite un supporto audio. Successivame la riserva di carica viene ridotta di 2/3, in questo modo si verifica se la precisione viene mantenuta anche quando l’orologio non è completamente carico.

8. SCARTO DI MARCIA IN SEI POSIZIONI

Questo test è simile al precedente e rileva l’eventuale deviazione di marcia dell’orologio collocato in sei differenti posizioni. Ogni posizione viene mantenuta per 30 secondi e il risultato viene registrato tramite supporto audio. Collocando l’orologio in posizioni differenti è possibile garantirne le prestazioni indipendentemente dall’attività viene svolta.

 

CONSIDERAZIONI FINALI

In un mondo dove il marketing spesso confonde la realtà delle cose anche a noi appassionati di orologi,  in maniera più credibile Omega può garantire con assoluta certezza che i suoi orologi rispettano i più alti standard qualitativi di accuratezza, anti magnetismo e impermeabilità certificati da un ente indipendente.

Inoltre, una volta acquistato un segnatempo OMEGA Master Chronometer, il cliente potrà consultare online i singoli risultati ottenuti durante il test!

Che questo possa essere da stimolo anche per altre case di orologeria!