Per A. Lange & Sohne, eleganza e raffinatezza, unite ad un’eccezionale know-how qualitativo, sono tutte caratteristiche di casa. Ma questa volta la storica manifattura di Dresda ha davvero fatto poker, presentando quattro nuove referenze unite dall’intramontabile fascino del colore blu.

Parliamo dei Lange 1, Lange 1 Daymatic, Saxonia e Saxonia Automatico, due modelli a carica manuale e due a carica automatica dell’attuale collezione con quadranti in argento massiccio, galvanizzati in blu. Come ogni capolavoro che si rispetti, i dettagli non sono lasciati per nulla al caso, aumentando ancor più l’estrema eleganza delle nuove referenze. Le lancette lucidate e le applicazioni in oro rodiato sottolineano l’effetto contrastato della composizione, mentre i cinturini in pelle di alligatore blu cuciti a mano e le massicce fibbie ad ardiglione in oro bianco costituiscono un importante valore aggiunto sia in termini di estetica che di comfort.Come vi avevamo descritto nell’articolo del Lange 1815, le finiture artigianali dei quattro nuovi modelli sottolineano le indiscutibili le caratteristiche qualitative tipiche di Lange, dove persino le superfici non visibili attraverso il fondello in vetro zaffiro vengono minuziosamente rifinite con levigature e lucidature utilizzando la tradizionale finitura dell’anglage, dove gli angoli delle leve, dei ponti ed altri particolari vengono limati a 45 gradi, eliminando eventuali sbavature della lavorazione e successivamente lucidate a specchio.A far risaltare la bellezza dei quadranti e delle complicazioni dei calibri -tra cui la Grande Date del Lange 1, prima del suo genere in un orologio da polso-è la scelta del colore stesso. Il Blu di Prussia -noto anche come Blu di Berlino- fu casualmente scoperto da Diesbach e Dippel, droghiere il primo e chimico il secondo, i quali ottennero la famosa tonalità per errore, traendo enorme vantaggio dalla inaspettata scoperta, la quale sarebbe stata utilizzata in futuro da parte di  artisti del calibro di Hokusai e Van Gogh.

A completare il tutto, proprio come una firma dei segnatempo di A. Lange & Söhne, il ponte del bilanciere inciso a mano con la classica molla a collo di cigno è la più bella espressione dell’assoluta ricerca della perfezione, risaltando con eleganza tra i dettagli del movimento dove le viti azzurrate poste sulla platina sono finemente posizionate formando una vera e propria costellazione.

Da parte di A. Lange & Söhne quattro novità che non vediamo l’ora di provare al polso per ammirare dal vivo la perfezione dei dettagli unita all’elegante raffinatezza del blu. Un passo in avanti alla scoperta di nuovi apici.

Maggiori info su alange-soehne.com 

[ngg_images source=”galleries” container_ids=”14″ display_type=”photocrati-nextgen_basic_thumbnails” override_thumbnail_settings=”1″ thumbnail_width=”200″ thumbnail_height=”120″ thumbnail_crop=”1″ images_per_page=”20″ number_of_columns=”4″ ajax_pagination=”1″ show_all_in_lightbox=”0″ use_imagebrowser_effect=”0″ show_slideshow_link=”0″ slideshow_link_text=”[Mostra slideshow]” order_by=”sortorder” order_direction=”ASC” returns=”included” maximum_entity_count=”500″]