Baselworld sta attraversando tempi difficili, accumulando sempre più critiche e vedendo oltre la metà dei marchi esposti uscire dallo show. L’annuncio che tutti ricordiamo è stato, naturalmente, quello di Nick Hayek che confermava la decisione definitiva dell’uscita dello SWATCH GROUP dal salone a patire dal 2019.

Ciononostante, l’edizione appena conclusasi è stata migliore di quanto previsto, ma la situazione rimane incerta per lo “spettacolo” futuro, in quanto vede l’ennesimo grande marchio lasciare Baselworld 2020: Breitling.

In un comunicato stampa di Breitling, nelle parole del suo CEO Georges Kern, spiega che il marchio

“si concentrerà sul Summit globale con successivi roadshow locali nel 2020 “. 

La ragione principale ha, a quanto pare, a che fare con la nuova data del salone, che come già ribadito più volte, sarà dal 30 aprile al 5 maggio 2020, ossia subito dopo il SIHH, data questa, che ” non può essere conciliata con la nostra programmazione ” dice Kern, che ha poi cocluso dicendo:

” Decideremo se tornare a Baselworld dal 2021 in poi, e ciò dipenderà dal calendario dell’evento e dalla possibilità di tenere il Summit Breitling”.

Se da un lato c’è chi lascierà il salone per l’anno 2020, c’è anche chi come Tudor ha annunciato che sarà presente con il proprio stand nel padiglione 1.0 a partire proprio dal prossimo anno.

La Rolex avrà così modo di ampliare il suo stand, dimostrando agli appassionati del settore che il brand non ha alcuna intenzione di lasciare lo show.

ADVERTISEMENT