La casa d’aste Sotheby’s ha appena venduto per oltre 2MLN di euro (2,107,000 CHF) il Royal Oak 5402 appartenuto e indossato da colui che l’ha pensato e disegnato: Gérald Genta. 

Gèrald Genta ha trasformato per sempre l’orologeria da polso e il modo di interpretarla. Dalla sua matita sono nati i grandi classici dell’orologeria, come il Royal Oak, il Nautilus, l’Ingenieur e l’Octo.. La sua aura è così potente che gli viene erroneamente attribuita la paternità di alcuni orologi, creando istantaneamente un’esplosione di richieste. A questo proposito, la creazione nel 2019 della Gérald Genta Heritage Association da parte della signora Evelyne Genta è stata un’iniziativa molto gradita e importante. Oltre a supportare i nuovi talenti nel settore dell’orologeria, protegge e promuove le creazioni Gérald Genta.

Il Royal Oak è senza dubbio uno degli orologi da polso più importanti che saranno mai creati. Negli ultimi 50 anni ha avuto un posto prezioso nei cuori dei collezionisti. Un sondaggio lo farebbe anche apparire come uno dei primissimi orologi che vengono in mente, anche al pubblico più ampio.

Il Royal Oak è forse l’esempio più importante che sia mai stato realizzato. In effetti, è l’unico esempio ad arrivare sul mercato effettivamente di proprietà di suo padre, Gérald Genta. L’Archivio Audemars Piguet conferma che l’ orologio che è stato battuto da Sotheby’s è stato acquistato dal Maestro il 15 maggio 1978.

Si tratta di un orologio non solo unico per la sua provenienza, ma è anche unico per essere l’unico referenza 5402 in acciaio inossidabile con una lunetta in oro giallo ad apparire all’asta. La tradizione di famiglia narra che questa lunetta sia stata realizzata dall’atelier di Gérald Genta. L’assenza di tale operazione negli archivi di Audemars Piguet tende a corroborarla. L’effetto creato è superbo e dà ancora più potenza al design. È in linea con la visione del suo creatore: andare sempre un po’ oltre.

La lunetta ottagonale, la forma amata dal signor Genta che la considerava perfetta, sembra fluttuare sopra l’orologio, mettendo in risalto ogni elemento e creando un effetto davvero sorprendente. Gérald Genta ha indossato con orgoglio questo segnatempo per molti anni, anche in alcune foto famose.

Si è trattata della prima volta, che un segnatempo appartenuto a Gérald Genta ha lasciato la casa del suo proprietario originale per essere presentato all’asta e la cifra raggiunta ier a Ginevra ne ha tenuto conto.


There is no ads to display, Please add some