I produttori di orologi hanno da tempo tratto ispirazione da movimenti artistici e architettonici, e il nuovo Audemars Piguet [RE]Master02 Selfwinding non fa eccezione. L’orologio si ispira al brutalismo, uno stile architettonico nato a Londra dopo la Seconda Guerra Mondiale, come codice di design: si pensi a icone come il Barbican. In linea con questo stile, l’orologio predilige design semplici ma forti, a blocchi, e spazi esposti piuttosto che decorazioni intricate. Sono disponibili solo 250 pezzi di questo orologio in edizione limitata.

Gli anni ’60: L’età d’oro degli orologi asimmetrici di AP Come suggerisce il nome e come gli appassionati sapranno, questo è il secondo orologio [RE]Master di Audemars Piguet, seguito del primo [RE]Master01 rilasciato nel 2020. Quel modello reinterpretava un cronografo del 1943. Al contrario, questo orologio rende omaggio a un storico orologio asimmetrico del 1960, il modello 5159BA. Ne furono rilasciati solo sette esemplari, uno dei quali si trova ora al Musée Atelier Audemars Piguet. Presentava una cassa rettangolare asimmetrica da 27,5 mm in oro 18 carati e un quadrante dalla forma non tradizionale.

Durante questo periodo, Audemars Piguet produsse diversi modelli ispirati al brutalismo. Questi orologi distintivi presentavano forme geometriche angolari, prive di ornamenti. Tra il 1959 e il 1963, furono creati più di 30 modelli, la maggior parte dei quali prodotta in meno di dieci esemplari. Non sorprende quindi che l’estetica dell’orologio sia stata perfetta per una edizione limitata [RE]Master.

Una cassa fuori dal comune

La cassa dell’Audemars Piguet [RE]Master02 Audemars Piguet ha una lunga e varia storia di creatività: nel corso degli anni, AP ha sperimentato una vasta gamma di materiali, colori e forme di casse, dalle geometrie tradizionali come il cerchio, il quadrato e il rettangolo, a forme più inaspettate come il trapezio o l’ottagono. Questo ci porta alla nuova edizione limitata, con una cassa rettangolare asimmetrica da 41 mm realizzata con una nuova lega d’oro sabbia a 18 carati di AP, mostrando una tonalità che oscilla tra oro bianco e oro rosa, a seconda della luce e del movimento del polso. Abbiamo visto per la prima volta questa nuova tonalità su un modello Royal Oak Selfwinding Flying Tourbillon Openworked. Prende il nome dalle dune di sabbia, utilizza oro, rame e palladio per ottenere il suo aspetto caldo.

La cassa, con le sue molteplici faccette, colpisce per gli angoli affilati e le anse integrate e robuste. Verso la corona, questa innovativa cassa segue anche la pendenza del vetro zaffiro. Mentre la decorazione rimane minima, la cassa spazzolata presenta una finitura satinata per un aspetto grezzo che contrasta con il quadrante sfaccettato e lucidato. Infine, il fondello riporta le parole “Limited Edition”, mentre il materiale si abbina perfettamente alla vista aperta del peso oscillante asimmetrico.

Il Quadrante “Bleu Nuit, Nuage 50”

Passando al quadrante unico: uno sguardo più attento rivela una miscela di diverse forme geometriche, dai rettangoli ai triangoli. Notevolmente, il quadrante satinato lineare rinuncia a qualsiasi indicatore delle ore, permettendo al logo “Audemars Piguet”, ottenuto mediante crescita galvanica, di assumere un ruolo centrale. Ancora più interessante è il processo utilizzato per creare il quadrante “Bleu Nuit, Nuage 50”. Creato utilizzando la deposizione fisica da vapore (PVD), il quadrante è composto da 12 triangoli di diverse dimensioni e forme, separati da partizioni galvanizzate in oro sabbiato che si incontrano al centro. Ogni triangolo di ottone, lavorato individualmente, riceve una finitura satinata lineare prima di essere posizionato su una placca di ottone utilizzando minuscole gambe.

Le lancette in oro sabbia a 18 carati, in combinazione con il quadrante attentamente suddiviso, indicano l’ora. Inoltre, il vetro zaffiro che copre il quadrante accentua l’elemento asimmetrico del design. Infatti, il vetro zaffiro ha una smussatura di 15,8° per un maggiore impatto visivo. Non è stata una piccola impresa, e ha richiesto due anni di ricerca e sviluppo per soddisfare i requisiti di AP e garantire la resistenza all’acqua dell’orologio fino a 30 m.

Il calibro ultrapiatto 7129

Il movimento ultrapiatto che alimenta il nuovo [RE]Master02 è il calibro 7129, un movimento ore e minuti extra-piatto senza indicazione della data. Utilizza come base il calibro 7121, riconoscibile da alcuni dai modelli Royal Oak ‘Jumbo’ Extra-Thin del 2022. Questo movimento, nonostante la sua altezza di 2,8 mm, produce più energia grazie alla sua nuova costruzione e al suo bariletto più grande, permettendo al meccanismo di ottenere una maggiore precisione per un periodo di tempo più lungo. Il peso oscillante, montato su cuscinetti a sfera, è dotato di due invertitori per garantire una carica bidirezionale. Inoltre, gli ingegneri di AP hanno inserito blocchi di inerzia nello spessore del bilanciere, evitando così che l’attrito aerodinamico lo rallenti.

Il [RE]Master02 è disponibile in soli 250 pezzi. L’orologio è fornito con un elegante cinturino in alligatore scuro, che rimane fedele all’estetica elegante degli anni ’60. Il prezzo è di 46.700 euro.