Come ogni anno a novembre, l’industria celebra la creatività e l’innovazione, con la cerimonia GPHG 2021 appena conclusasi ieri sera a Ginevra, un evento noto anche come gli Oscar dell’industria orologiera che è tornata a una situazione quasi normale quest’anno, dove siamo stati in grado di vedere alcuni orologi piuttosto impressionanti lanciati durante diversi eventi digitali o fisici.

Anche quest’anno a finire sotto i riflettori è stato un orologio complesso, ma, soprattutto, stiamo parlando della terza volta consecutiva che viene assegnato il premio più importante ad un orologio ultrasottile. Dopo l’Audemars Piguet Royal Oak Selfwinding Perpetual Calendar Ultra-Thin nel 2019 (allora il calendario perpetuo più sottile al mondo) e il Piaget Altiplano Ultimate Concept nel 2020 (l’orologio meccanico più sottile mai realizzato), quest’anno ad aggiudicarsi il premio è stato un altro specialista in materia: il Bvlgari Octo Finissimo Perpetual Calendar, il calendario perpetuo più sottile mai creato. E dopo tanti modelli da record, è un meritato premio per il marchio!

Audemars Piguet Royal Oak Selfwinding Perpetual Calendar Ultra-Thin

Piaget Altiplano Ultimate Concept

Come sappiamo, ed essendo una celebrazione di ciò che l’industria può fare meglio, il GPHG ha la tendenza a premiare gli orologi complicati come “best of show” o la cosiddetta Aiguille d’Or. Il GPHG 2021 non fa eccezione a questa regola e come tale, il premio è stato assegnato all’orologio che è il calendario perpetuo più sottile mai creato, con una cassa di 5.80 mm di altezza e un movimento di soli 2.75 mm. 

Bvlgari Octo Finissimo Perpetual Calendar

Ancora più importante, questa Aiguille d’Or 2021 riconosce finalmente il lavoro svolto da un marchio da più di 7 anni, con non meno di 7 record mondiali di “snellezza”consecutivi: il movimento tourbillon più sottile nel 2014, la ripetizione minuti più sottile nel 2016, il movimento automatico più sottile del 2017,l’orologio automatico più sottile e l’orologio tourbillon più sottile nel 2018, il cronografo più sottile nel 2019, il tourbillon cronografo più sottile nel 2020 e il calendario perpetuo più sottile nel 2021.

Ciò dimostra anche quanto sia importante l’orologeria ultrasottile e, nonostante non sia di per sé una complicazione, questo campo dell’orologeria richiede una conoscenza e un’inventiva impressionanti. In tale prospettiva, era giunto il momento che Bvlgari venisse premiato per questo specifico calendario perpetuo ultrasottile, ma in un certo senso anche per il lavoro svolto negli ultimi 7 anni.